La Chirurgia Maxillo-Facciale è una specialità medico-chirurgica dedicata al trattamento delle patologie cranio-cervico-facciali, ivi incluse le affezioni del cavo orale e degli apparati ad esso connessi, come ad esempio l’articolazione temporomandibolare. I campi di interesse sono pertanto ampi, ma agevolmente classificabili in:

- Traumatologia - Oncologia - Patologia orale - Microchirurgia ricostruttiva - Chirurgia preprotesica - Malformazioni maxillomandibolari e craniofacciali - Patologia del naso e dei seni paranasali - Patologia delle ghiandole salivari - Patologia dell’orbita - Patologia dell’articolazione temporomandibolare - Deficit estetici acquisiti del volto

La Chirurgia Maxillo-Facciale rappresenta, pertanto, il “trait d’union” tra diverse specialità, quali l’otorinolaringoiatria, la chirurgia plastica, la neurochirurgia e l’odontoiatria. Cardini della formazione di ciascun chirurgo maxillo-facciale sono la traumatologia, la chirurgia malformativa e quella orale, ma è in ambito oncologico che l’elevata competenza e specialità del chirurgo maxillo-facciale trovano la loro massima espressione. Infatti, allo scopo di ottenere trattamenti chirurgici sempre più radicali rispettando, però, l’estetica e la funzionalità delle strutture facciali coinvolte dalla resezione tumorale, lo specialista maxillo-facciale ha affinato una serie di tecniche ricostruttive microchirurgiche. Queste gli consentono di eseguire nello stesso atto operatorio la ricostruzione delle strutture asportate mediante il trapianto di tessuto vitale prelevato dallo stesso paziente. In questo modo è possibile, ad esempio, ricostruire la mandibola o il mascellare utilizzando dell’osso vitale in cui verranno inseriti gli impianti per la successiva protesizzazione. In questo modo non solo l’estetica del volto viene preservata, ma vengono ripristinate anche le diverse funzioni della bocca, il paziente potrà essere, pertanto, in grado di masticare, parlare e sorridere senza problemi conservando una buona qualità di vita. Gli indiscutibili vantaggi legati all’uso delle tecniche ricostruttive microchirurgiche si estendono anche in chirurgia traumatologica e malformativa dove è possibile ricostruire porzioni del viso distrutte dal trauma o non sviluppatesi affatto per cause congenite.

L'Unità di Chirurgia Maxillo-Facciale all' interno del Dipartimento Oncologico di Ca.The.Dra. viene coordinata dal Prof. Valentino Valentini.